Valencia day by day #1

26 maggio 2014

Arrivate a Valencia veniamo upgradate dalla Hertz, anziché una panda, guideremo una Mini Country.
Per raggiungere il nostro B&B notiamo la difficoltà nel reperire un parcheggio gratuito, ma dopo qualche giro troviamo non molto lontano.
Il B&B è fantastico, una vera sorpresa, accogliente, luminoso, familiare, parquet, camere ampie e pulite e idem per i bagni.

20140528-160421-57861783.jpg

La colazione non è inclusa, ma merita pagare un supplemento…
Valencia spicca per la sua abbondanza di verde, parchi e giardini che ospitano baobab secolari.
Come prima tappa andiamo a visitare il duomo, dedicato alla Virgen, dagli stili gotico-neoclassico sovrapposti in seguito ai rifacimenti. L’abside maggiore è un trionfo di sculture dorate che incorniciano una pala d’altare con le storie del Nuovo Testamento. Tutto è sormontato da una cupola ottagonale a tamburo leggera e luminosa.

20140528-160552-57952907.jpg

20140528-160555-57955116.jpg

Interessanti le due opere del Goya in una delle quali compaiono per la prima volta i demoni.
Come non citare la cappella del Santo Calice? Si tratta della cappella più bella del duomo dedicata al sacro Graal, in agata, risalente al I sec a. C.
Ovvia è la nostra impresa sulla torre del Miguelete, alias il campanile del Duomo che consta di ben 207 scalini tortuosi a chiocciola. Una volta arrivati in cima…non si può che gustare con gli occhi una vista mozzafiato su tutta la città…e incantevoli sono i tetti e le terrazze delle case, le piazze e le cupole colorate delle chiese.

20140528-160757-58077274.jpg

Siamo rimaste meravigliate appena abbiamo messo piede alla Lonja [patrimonio Unesco]. Questa era la vecchia borsa di commercio della seta. Le sue sale sono uno spettacolo architettonico unico con le 24 colonne tortili.

20140528-161029-58229195.jpg

In merito ai valenciani…abbiamo notato che magnano sempre…a qualsiasi ora, le padelle per fare la paella sono enormi e che l’horchata (assolutamente da provare) non è stata di nostro gradimento. In realtà il nostro obiettivo unico e solo è l’agua de Valencia, noto cocktail a base di succo d’arancia, gin, vodka e spumantino. L’unico inconveniente: sembra essere venduta al litro…e quindi se non dovesse piacerci??
Notiamo anche che qui a Valencia si vive molto la piazza…e che ci sono panchine ovunque è sedie nelle piazze…
Numerosi i negozi per tutti i tipi di tasche!
Tutte le nostre visite sono state a pagamento dai 2 ai 5€, in media sono questi i costi e le audio guida meritano!!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s