Rob e i suoi valichi

Internazionale ed i suoi articoli non mi deludono mai…e anche il suo oroscopo…Rob mi piace così come le sue metafore mistiche, anche se non le capisco sempre…
Ecco quello di questa settimana:
Bilancia
Il mio ponte preferito è il Golden Gate. L’ho percorso centinaia di volte per attraversare la baia di San Francisco e non mi ha mai deluso. Sono sempre arrivato dall’altra parte senza problemi. Oltre a essere solido e robusto, mi affascina per la sua grandiosa bellezza. Qual è il tuo ponte preferito, Bilancia? Per qualche settimana ti consiglio di farne il tuo portafortuna e il tuo simbolo magico, perché nel prossimo capitolo della tua vita dovrai attraversare un grande valico. Pensare al tuo ponte come un faro illuminato ti darà la forza e il coraggio necessari per intraprendere quel viaggio.

Mi piace pensare al golden gate bridge e a San Francisco…con la sua Lombardian street, i cable cars ( sì dovrei visitarla…un giorno…)
È interessante l’idea di ponte come strumento di passaggio, non per niente amo tutte le città sul fiume…
Ehh Rob però ancora un altro valico?? Va bene che c’è il faro e finalmente vediamo la direzione da seguire…e la famosa luce…però che so…vedere una bella passeggiata pianeggiante? Una stradina in dolce discesa??? Troppo facile vero??
E va bene, ok, cerco di godermi il viaggio su questo ponticciolo…
E se dovessi sceglierne uno probabilmente sarei indecisa tra il ponte Alessandro III a Parigi e il ponte Vasco da Gama a Lisbona…
Ma visto che il primo è più corto e la Senna più stretta del Tago…sì vince Parigi!!!

20140605-142014-51614947.jpg

Advertisements

Poireaux

Come si può non amare la metro di Parigi?
È la metro che adoro di più in assoluto, semplice ed immediata…
Ogni stazione ha la sua storia, la sua particolarità, i suoi colori e odori…alcune sanno di cibo etnico, altre di gomma bruciata, altre…come quelle di milano…
I km che si percorrono lì sotto sono tantissimi, ma è anche divertente passeggiare e scoprire musicisti che arpeggiano con una chitarra elettrica “le valse d’Amelie” oppure incontrare Simon che suona e canta pezzi di tutto rispetto come One versione U2 e redemption song…
E la cosa che mi piace è incontrare tutta Parigi dal vagabondo al turista al manager alla casalinga alla donna, mamma, compagna e lavoratrice che al mercato ha comprato anche dei porri che sbucano dalla borsa della spesa…
http://youtu.be/OFGgbT_VasI