Valencia day by day #2 #3

27 maggio 2014

Sveglia e colazione, desayuno, nel nostro B&B. Ebbene sì, meritava!
20140528-230309-82989331.jpg
Frutta fresca, spremuta vera di arance, salamino, formaggio, succo di pomodoro, pane di tipologie diverse, dolci, marmellata e cioccolato…sì soddisfatte!!
Decidiamo con calma di inoltrarci ancora per Valencia e ci ritroviamo tra le piazze più belle con fontane, bancarelle di fiori…come Plaça de L’ayuntamento, e qui, come sempre, troviamo panchine e sedie per riposare un po’ all’ombra di qualche palma!

20140528-230805-83285408.jpg

La nostra meta era il centro, ma cambiamo subito idea quando, nei pressi del mercato, notiamo del movimento. E lì ci si apre un mondo.
Chiunque mi conosca bene sa quanto amo i mercati coperti…e questo non ci delude. Subito ci colpiscono le bancarelle di frutta

20140528-231349-83629987.jpg

Colori e ordine, le mele sono bellissime impilate l’una sull’altra, sembra tutto sano e vien voglia di mangiarle. Vogliamo parlare delle ciliegie? Parliamone…potrei farci un altro acquerello!!!
Poi passiamo agli stand della carne con appesi decine di Jamon e testine di maiale.

20140528-231850-83930383.jpg

Ed anche stand del pesce…tra cui “enriqueto”…non potevo non dargli un nome

20140528-232026-84026418.jpg

L’architettura del mercato è elegante con la sua cupola centrale e numerose finestre che lo rendono luminoso e arioso.
Aperto tutti giorni sino alle 15.00.

20140528-232225-84145977.jpg

A seguire andiamo da Santa Catalina, chiesa gotica, tra le più antiche della città. Qui per scelta saliamo per 2€, compresi di santini, sulla sua torre, questa volta abbiamo da fare solo 134 scalini

20140528-232424-84264404.jpg
La vista dall’alto è sempre bellissima.
Dopo un salto in plaça de la Virgen ed il sole che ci segue, proviamo ad andare al mare, ma in pochi minuti nubi scure si prospettano sopra i nostri cieli, e quindi andiamo a sud.
Alticante città deliziosa, il suo centro storico, di epoca medievale, si sviluppa in altezza e quindi numerose sono le scalette, ma gli angolini colorati e graziosi sono altrettanto numerosi e meravigliosi.

20140528-232929-84569064.jpg

20140528-232930-84570410.jpg
Tutta la città è sovrastata da una collina su cui si erge un castello e le muraglie.

20140528-233038-84638954.jpg
Presso plaça de Santa Fez abbiamo gustato la prima paella alcantina…
Buonaaaaa, ci voleva dopo tutte quelle scalette!!!

20140528-233159-84719563.jpg

28 maggio 2014

Giornata che comincia bene…desayuno ottimo!!
Andiamo al mareeeeee!
Malvarossa…sabbia, sole, mare…

20140528-233350-84830400.jpg
Facciamo pubblicità ad un barettino carinissimo in cui mangiare o anche solo per bere qualcosa ” la mas Bonita” ambiente giovane e arredi accattivanti. Anche il retro all’aperto merita…ed anche i dessert!!
Il pomeriggio…piove!!
Andiamo a Sagunto…pioggia anche lì… Ma il cielo è un incanto!!

20140528-233728-85048207.jpg
Domani ci aspetta Morella!!!!

Advertisements

Valencia day by day #1

26 maggio 2014

Arrivate a Valencia veniamo upgradate dalla Hertz, anziché una panda, guideremo una Mini Country.
Per raggiungere il nostro B&B notiamo la difficoltà nel reperire un parcheggio gratuito, ma dopo qualche giro troviamo non molto lontano.
Il B&B è fantastico, una vera sorpresa, accogliente, luminoso, familiare, parquet, camere ampie e pulite e idem per i bagni.

20140528-160421-57861783.jpg

La colazione non è inclusa, ma merita pagare un supplemento…
Valencia spicca per la sua abbondanza di verde, parchi e giardini che ospitano baobab secolari.
Come prima tappa andiamo a visitare il duomo, dedicato alla Virgen, dagli stili gotico-neoclassico sovrapposti in seguito ai rifacimenti. L’abside maggiore è un trionfo di sculture dorate che incorniciano una pala d’altare con le storie del Nuovo Testamento. Tutto è sormontato da una cupola ottagonale a tamburo leggera e luminosa.

20140528-160552-57952907.jpg

20140528-160555-57955116.jpg

Interessanti le due opere del Goya in una delle quali compaiono per la prima volta i demoni.
Come non citare la cappella del Santo Calice? Si tratta della cappella più bella del duomo dedicata al sacro Graal, in agata, risalente al I sec a. C.
Ovvia è la nostra impresa sulla torre del Miguelete, alias il campanile del Duomo che consta di ben 207 scalini tortuosi a chiocciola. Una volta arrivati in cima…non si può che gustare con gli occhi una vista mozzafiato su tutta la città…e incantevoli sono i tetti e le terrazze delle case, le piazze e le cupole colorate delle chiese.

20140528-160757-58077274.jpg

Siamo rimaste meravigliate appena abbiamo messo piede alla Lonja [patrimonio Unesco]. Questa era la vecchia borsa di commercio della seta. Le sue sale sono uno spettacolo architettonico unico con le 24 colonne tortili.

20140528-161029-58229195.jpg

In merito ai valenciani…abbiamo notato che magnano sempre…a qualsiasi ora, le padelle per fare la paella sono enormi e che l’horchata (assolutamente da provare) non è stata di nostro gradimento. In realtà il nostro obiettivo unico e solo è l’agua de Valencia, noto cocktail a base di succo d’arancia, gin, vodka e spumantino. L’unico inconveniente: sembra essere venduta al litro…e quindi se non dovesse piacerci??
Notiamo anche che qui a Valencia si vive molto la piazza…e che ci sono panchine ovunque è sedie nelle piazze…
Numerosi i negozi per tutti i tipi di tasche!
Tutte le nostre visite sono state a pagamento dai 2 ai 5€, in media sono questi i costi e le audio guida meritano!!

Agua de…

Siamo a -2…
Il planning è semidefinito!!
Manca proprio un dettaglio…
…il bagaglio…a mano!!
La mia compagna di viaggio ed io siamo decise nel portare il minimo indispensabile…solo che nel mio “kit sopravvivenza” viene contemplato il necessaire per i capelli…sì, quello non può assolutamente mancare!!
Per il resto, tutto il resto, sarà un’impresa stipare nel mini trolley quello di cui si ha bisogno…
Le parole cult che ci accompagneranno in questa vacanza non saranno solo Hola, adios, postres, paella, sangria o agua…ebbene no!! Le parole che ci rappresenteranno saranno abbronzarsci, sole, agua de Valencia e diviertimientos…